L’UNICA FORMAZIONE IN ITALIA IN

RIFLESSOLOGIA OSTEOPATICA
con Florence Cohen

11 – 12 – 13 aprile 2025

IL CORSO E’ A NUMERO CHIUSO

SARA’ TENUTO IN INGLESE CON TRADUZIONE IN ITALIANO

Espandi le tue competenze nei trattamenti di Riflessologia

Che cos’è la Riflessologia Osteopatia™

La RIFLESSOLOGIA OSTEOPATICA ™ è un trattamento manuale che ha l’obbiettivo di attivare al meglio i meccanismi di autoregolazione del tessuto fasciale, a partire dagli arti. Gli arti giocano un ruolo di autoregolazione molto più importante di quello che viene compreso e incluso nella maggior parte dei trattamenti manuali. Questo è evidente dal fatto che viviamo in presenza di gravità. La conoscenza della riflessologia, dell’osteopatia, della scienza della fascia, della fisica, della biotensegrità e della biomeccanica ha portato alla creazione di un ampia gamma di tecniche volte al rilascio dei blocchi patologici nel corpo, a partire dagli arti. Alcuni dei più importanti sistemi di autoregolazione sono situati negli arti. Il lavoro di Florence Cohen è quello di applicare le tecniche giuste per ottenere il maggiore vantaggio di questi meccanismi di autoregolazione situati nella fascia.

Le tecniche sono originali e sono il risultato di oltre 10 anni di osservazioni, palpazioni, confronto tra i risultati, di una formazione in scienza della fascia con esperti internazionali e di un continuo aggiornamento sulle più recenti scoperte. Grazie alla loro originalità ed efficacia, queste tecniche sono state introdotte nel 2016 alla Fascia Research Summer School, un congresso internazionale organizzato a Lipsia da Robert Schleip, uno dei più importanti scienziati della fascia al mondo.

FASCIA: Sapevi che i piedi regolano la nostra salute attraverso la fascia?

La FASCIA è una delle chiavi anatomiche per sbloccare dolor, tensioni e patologie nel corpo. Alcuni l’hanno definita come l’organo più grande del corpo, altri come il tessuto di cui siamo fatti e da cui dipende la salute. Tutto quello che è stato scoperto sulla fascia ci costringe a ridefinire il corpo, in un modo che superi l’approccio al corpo come fatto di parti separate, ci spinge verso un nuovo paradigma di interconnessione e di intercomunicazione a molti livelli, verso una migliore comprensione della gravità, verso l’osservazione di ciò che accade a livello subatomico, ci motiva a continuare a studiare la danza anatomica e fisiologica che che intreccia i fluidi e i tessuti di cui è fatta la fascia.

La Fasciologia è una nuova branca della medicina, nata nel 2007 con la creazione dell’International Fascia Congress da parte di Robert Schleip e Tom Findley. Le scoperte sono di tale importanza che sono in corso revisioni dei manuali di anatomia, dei corsi di chirurgia, degli allenamenti sportivi ecc. Nei prossimi 25 anni la nostra comprensione del corpo cambierà radicalmente, grazie a questi scienziati.

La RIFLESSOLOGIA OSTEOPATICA™ è un trattamento manuale di avanguardia che continuamente crea nuove tecniche scaturite dalla profonda comprensione delle scoperte fasciali. La ricerca scientifica sulla fascia avanza velocemente nei laboratori di ricerca, ma nel regno dei trattamenti manuali finora sono state create molto poche tecniche nuove che integrino tutta questa nuova conoscenza per permettere una migliore comunicazione con le parti solida e liquida della fascia ed una autoregolazione più rapida e duratura.

Le possibili applicazioni di tali tecniche sono innumerevoli in caso di sintomi di squilibrio nel corpo e i risultati sono sorprendenti per tutti coloro che non sono abituati a lavorare a distanza dal sito del trauma.

Sono necessari nuovi tipi di trattamento manuale per fare un salto qualitativo importante ed essere in grado di aiutare meglio i nostri clienti.

Le tecniche di RIFLESSOLOGIA OSTEOPATICA™ ci permettono di valutare lo stato della fascia in tutto il corpo a partire dagli arti, e di identificare dove le forze sono distribuite in maniera inadeguata. Durante la sessione ridistribuiamo le forze in modo più omogeneo, permettendo così una migliore circolazione del sangue e di tutti i fluidi corporei, si riduce la compressione fasciale sui nervi, migliora la distribuzione del peso corporeo, e si corregge lo schema fasciale globale. Tutto questo è possibile specialmente a partire dagli arti inferiori, in quanto il corpo è progettato per essere soggetto alla gravità.

In questo corso impariamo a sentire le informazioni che ci dà il corpo, a comunicare con i tessuti in base alla loro logica, ed usiamo l’intelligenza dei tessuti per adattarci a qualsiasi condizione.

La bellezza del tessuto fasciale. Che cosa tocchiamo quando tocchiamo un cliente.

Florence Cohen in un corso di dissezione fasciale alla Facoltà di Medicina dell’Università di Lipsia, Fascia Summer School organizzato da dott. Robert Schleip. Docente il dott. Hanno Steinke.

Una studentessa mobilizza la linea di Lysfranc esercitando una rotazione sull’asse mediale e utilizzando il peso del corpo.

Obbiettivi del corso

“La fascia è il luogo in cui si dovrebbe cercare la malattia, è il luogo da studiare ed è dove si dovrebbe applicare il trattamento”

Andrew Taylor Still
Il Padre dell’Osteopatia

• Sapere che cosa stiamo toccando sulla base delle più recenti conoscenze sul tessuto fasciale (la presentazione teorica è costantemente aggiornata in base alle nuove scoperte).

• Comprendere le risorse e le mancanze della riflessologia classica.

• Comprendere il tessuto fasciale in base al nuovo paradigma: il suo ruolo, la sua composizione chimica, la sua geometria o il suo disordine presenti nel corpo, la tensegrità, la viscoelasticità, la tissotropia, il modo in cui trasmette, assorbe, accumula e separa forze; le conseguenze di lavorare sotto la forza di gravità e la ripecussione di questo sugli arti inferiori, l’importanza del movimento dell’acqua e dei fluidi, la risposta del tessuto a diversi stimoli. Le implicazioni di creare una tecnica e di applicarla.

• Comprendere la gerarchia fasciale e l’importanza della fascia periostea e interossea.

• Comprendere perché la fascia degli arti inferiori ci può aiutare così tanto a riequilibrare tutto il corpo.

• Imparare a sentire le diverse textures della fascia, differenziando il tocco tra fascia superficiale, fascia profonda, periostio e fascia interossea.

• Imparare a integrare l’informazione della mappa riflessologica con l’informazione della fascia.

• Applicare correttamente tecniche di valutazione, rilascio e verifica.

• Imparare a lavorare con l’intenzione e con la stimolazione meccanica simultaneamente.

• Imparare a sentirsi a proprio agio con qualsiasi cliente. Costruire una solida base scientifica per poter agire e comunicare verbalmente in modo efficace.

• Negli scambi di trattamento gli studenti faranno esperienza diretta dell’efficacia delle tecniche insegnate.

La tecnica di “scavo”: un accesso diretto alla fascia interfalangea e al periostio alla base del quarto dito.

Una parte della fascia profonda del piede. Fonte: dott. Johannes Sobotta, Sobotta’s Atlas and Textbook of Human Anatomy, 1909

Florence Cohen

Si è formata in riflessologia con Hagar Basis all’International Institute of Reflexology a Londra, in Advanced Reflexology Techniques, con Tony Porter, e in Hand Reflexology con Dwight Byers.

Si è formata in fasciologia, anatomia, biomeccanica, metodi di ricerca e valutazione clinica del tessuto connettivo umano con i dott. Robert Schleip, Hanno Steinke, Werner Klingler, Tom Findley, Tom Myers, Carla Stecco, ed altri.

Diploma in Tensegrity Touch™ tecniche fasciali con dott L.F. Bertolucci, ricercatore in fasciologia, fondatore del Tensegrity Touch. Florence è la rappresentante ufficiale del Tensegrity Touch™ in Spagna, dove ne organizza i corsi.

Florence è la fondatrice di Osteopathic Reflexology.
Le tecniche sono uniche e originali.
Il corso di formazione è stato insegnato finora in Spagna, Argentina, nel Regno Unito e nell’Irlanda del Nord.

Se non sei ancora socio Na.Me., prima di iscriverti alla formazione, compila il modulo di ammissione all’associazione compilando i campi richiesti.

A chi è rivolto il corso?

Il corso è rivolto principalmente a Riflessologi, Osteopati, altri Operatori Olistici, Podologi, Medici, Infemieri, Personal Traines e a tutti coloro che sono interessati, anche con un curriculum diverso.

Informazioni:

Na.Me. è un’associazione di promozione sociale pertanto i corsi/seminari sono rivolti principalmente ai nostri associati che condividono il nostro statuto.
Pertanto l’importo indicato successivamente è riferito solo al contributo di partecipazione al seminario.

Contributo per la copertura delle spese: Soci € 450 (+ tessera associativa 2025)

QUOTA ASSOCIATIVA di €30 per l’anno 2025.

oppure

450€ + IVA al 22% (€ 99,00) = € 549,00

Il corso si svolgerà con un minimo di 10 partecipanti

Referente del corso Maria Cristina Chiarelli 347 6560510 mc.chiarelli@gmail.com

Quando riceverai la conferma (via email) di ammissione a socio Na.Me.,
potrai compilare il seguente modulo di iscrizione al corso:



    Il partecipante al corso riconosce e accetta che:

    • Il corso non sostituisce alcuna cura medica o psicoterapeutica.

    • Il partecipante si impegna a informare l’organizzazione di eventuali gravi difficoltà fisiche o mentali

    • Il partecipante si assume la piena responsabilità della sua partecipazione al corso

    • Il partecipante può interrompere il seminario in qualsiasi momento, in questo caso il seminario non sarà rimborsato

    *


    Autorizzo l’associazione a pubblicare sul sito e trattare per fini NON commerciali le immagini fotografiche e i video fatti in occasione delle attività svolte nel campo culturale e didattico a cui si è iscritto, sempre e comunque in contesti non lesivi della dignità del sottoscritto. Dichiara di rinunciare a qualunque corrispettivo possa derivare dalla pubblicazione di dette immagini e altresì di non avere nulla a pretendere dal Centro Na.Me. ad alcun titolo presente e futuro per le pubblicazioni di cui sopra.


    captcha