6-7-8-9 Giugno 2019

Hotel Villa Cesi
Via delle Terre Bianche, 1 – Impruneta – Firenze

Corso avanzato di biodinamica craniosacrale

Questo seminario avanzato con Charles Ridley esplora la discesa della coscienza (Shiva) all’interno delle nostre cellule per unire il corpo con l’Amore (Shakti). Perché si realizzi questa profondità dell’incarnazione, è necessario esplorare a fondo gli aspetti nascosti dell’ombra che impediscono l’incarnazione della Pura Coscienza, che incontra naturalmente l’Amore Universale nel corpo.

Quando rimaniamo presenti e possiamo sentire la nostra intensità emotiva più profonda, questa trasmuta in una presenza incrollabile con cui possiamo affrontare, riconoscere, accettare, essere con, aprirci e rispecchiarci nell’ombra creata dalla ferita erotica originaria o ferita del Graal.


La Ferita Erotica Originaria

La ferita erotica originaria, o ferita del Graal, è forse l’evento più doloroso della nostra vita. È la prima volta che veniamo bruscamente separati dal nostro Eros in tenera età. La comparsa della ferita erotica originaria non solo frammenta la nostra coscienza, ma crea anche schemi nella struttura della nostra personalità che si esprimono in comportamenti specifici, per difenderci contro l’Interezza ed evitare il libero flusso di Eros. Eros è quindi prigioniero dell’ombra e viene utilizzato per nutrire il narcisismo dell’ego ed “ottenere” un guadagno egoistico. La presenza di questi comportamenti narcisistici egoici indica che la ferita del Graal ha il controllo della nostra volontà. Lo stato in cui la nostra volontà è sotto il controllo della ferita del Graal viene chiamato il serpente (snake).

Alla domanda: “A chi serve il Graal?” La risposta del serpente è: “a me”.

Il Serpente

Quando il serpente ha il controllo della tua volontà, cioè del tuo Eros personale, lo usa impropriamente a servizio dell’ego.
Da una parte il serpente usa Eros attraverso sottili forme  di controllo, manipolazione, fascino, carisma, linguaggio seduttivo del corpo, messaggi ambigui, allusioni, prese in giro o giochi sessuali, comportamenti da predatore, inganno e altre esche e tattiche sessuali di scambio. Dall’altra, il serpente può anche agire da una disposizione dissociativa, limitante: “Io non sono il mio corpo. Io non sono i miei pensieri, non sono i miei sentimenti, non sono le mie emozioni, non sono le mie sensazioni… soltanto il Sé è reale.” Questo è il classico by-pass spirituale che ci lascia felicemente “bloccati nel vuoto” il che porta ad una ferita dissociativa ipermascolina ancor più profonda chiamata iperfemminilità.

La Disposizione Iperfemminile

Nei corsi precedenti, abbiamo esplorato in dettaglio la disposizione ipermascolina, in questo corso navigheremo in una delle sue manifestazioni profonde, la disposizione iperfemminile. L’iperfemminile può essere descritto come uno stato in cui il principio femminile è “in fuga”, il che vuol dire che funziona senza essere radicato nel corpo, e senza avere un centro nella linea mediana. Questo è considerato uno stato di libertà ma nella realtà la disposizione iperfemminile agisce da una prospettiva profonda, nascosta, basata sulla paura che paralizza la volontà, lasciando la persona incapace di affrontare l’intensità, stare con il disagio, confrontarsi con il conflitto, prendere decisioni, prendere posizione, mantenere gli impegni o manifestare uno scopo nella vita. L’iperfemminilità è comunemente descritta come uno stare “nel flusso”, mentre in realtà si è bloccati alla periferia, presi dai capricci di ogni cambiamento della vita senza radicamento o centro, sentendosi persi, confusi, privati e solitari. Purtroppo, ci sono anche problemi di salute misteriosi e cronici.

Entrambi i casi, sia il caso dell’uso narcisistico improprio della volontà, sia quello dell’esclusione dissociativa, sono espressioni di una ferita ipermascolina, in cui il serpente impedisce in maniera efficace la realizzazione dell’Interezza ad ampio spettro, privandoci della gioia dell’Unione Sacra tra corpo, Pura Coscienza e Amore Universale, che è il nostro diritto di nascita fondamentale.

Nei corsi precedenti, abbiamo praticato la disposizione: Orientati verso l’interno e percepisci ciò che è presente, mentre lasci che sia, lasci che sia così com’è e ti abbandoni al rilassamento con il cuore aperto nel “non so”.

In questo seminario aggiungeremo: Unisci sensorialmente nel corpo la Coscienza e l’Amore, mentre riconosci completamente le espressioni dell’ombra, soprattutto quelle più profonde, nascoste, più paurose e temute.

Questa è la porta d’accesso all’Incarnazione dove il Corpo è Amore.

Durante il tocco di quiete possono manifestarsi alcuni aspetti della ferita erotica originaria.

La beatitudine innata che sorge con il tocco di quiete fa emergere delicatamente questi aspetti memorizzati della storia del ricevente e li risolve senza processarli.

Il tuo tocco è basato sulla quiete, quindi il ritmo è abbastanza lento da permettere al ricevente di stare con emozioni e memorie intense e di elaborare le intuizioni che sorgono, sviluppando la fiducia nella presenza e il radicamento necessari per restare ricettivo al processo. Il ricevente può quindi attraversare con sicurezza, una per una, momento dopo momento, le tematiche personali dell’ombra che sono memorizzate nel corpo.

Quando il ricevente impara ad essere sempre più presente ad ogni aspetto dell’ombra, uno alla volta, il suo corpo si apre gradualmente all’Amore.

Coltivare una consapevolezza stabile prepara il ricevente e l’operatore a stare con le problematiche più profonde della ferita erotica originaria quando si presentano e a sviluppare e godere della presenza incrollabile, della sicurezza, della fiducia implicita, del radicamento e dello sviluppo di confini autentici.

Questo corso è indicato a coloro che sinceramente sentono il desiderio di realizzare lo Stato di Completamento, che prevede di esplorare a fondo gli aspetti più profondi dell’ombra che hanno impedito la discesa della Coscienza nelle cellule del corpo per unire in modo completo il corpo con l’Amore.

Se hai la volontà, il coraggio del cuore e il desiderio di identificarti pienamente, essere presente e unirti a tutti gli aspetti più nascosti della tua ombra, allora in questo corso fiorirai!

 CHARLES RIDLEY

Professionista e insegnante di biodinamica craniosacrale con più di 45 anni di formazione ed esperienza. Charles Ridley ha fondato due scuole per l’evoluzione della coscienza: Dynamic Stillness (http://www.dynamicstillness.com/), una scuola internazionale che offre corsi di formazione professionale tenuti da Giorgia Milne in America, Europa, Taiwan e Australia, e Sacred Body Rites (http://www.sacredbodyrites.org) . E’ autore di Stillness: La Biodinamica Craniosacrale e l’evoluzione della coscienza.

Charles vive vicino all’Oceano Pacifico a Nayarit (Messico) e tiene corsi avanzati in Europa sulla biodinamica del non-fare e di Stillness Touch for Couples.

Le pratiche interiori di quiete insegnate da Charles possono aiutare qualsiasi operatore a districarsi dalle strategie di evasione e di dominio dell’ego.

Per partecipare al corso è necessaria la lettura di Stillness: La pratica craniale biodinamica e l’evoluzione della coscienza, Edizioni Na.me

A chi si rivolge: Aperto a chi ha già partecipato ad altri corsi avanzati con Charles Ridley a Firenze, Basilea, Copenaghen o Praga, o ai corsi di formazione nel Tocco Craniale Biodinamico.

Contributo per la realizzazione del corso:
Na.Me. è un’associazione di promozione sociale pertanto i corsi/seminari sono rivolti principalmente ai nostri associati che condividono il nostro statuto. L’importo indicato successivamente è riferito solo al contributo di partecipazione al seminario. A tale importo occorre aggiungere LA QUOTA ASSOCIATIVA di €30 per il 2019 (per chi desidera associarsi) oppure l’IVA al 22% (per chi non desidera associarsi).

PER ISCRIZIONI PERVENUTE ENTRO IL 15 MARZO 2019:
Soci € 430 + € 30 tessera associativa 2019
Non soci € 430 + € 94.60 iva (€ 524.60)

PER ISCRIZIONI PERVENUTE OLTRE IL 15 MARZO 2019:
Soci € 480 +
€ 30 tessera associativa 2019
Non soci € 480 + € 105.60 iva (€ 585.60)

Modalità di pagamento:
Acconto pari a € 150 da versare al momento dell’iscrizione al seminario. In caso di rinuncia entro il 15 Marzo 2019, il rimborso sarà del 100%; entro il 30 Aprile sarà del 50%; dopo tale data, l’acconto non potrà essere restituito per esigenze organizzative.

Saldo entro il 30 Aprile 2019.

 

Per maggiori informazioni:

Beatrice Aricò
Tel. +39 339 7007936 Contattami
Email beatrice.arico@gmail.com
Contattami con Whatsapp +39 339 7007936

SCARICA IL VOLANTINO DEL SEMINARIO

RIEPILOGO INFORMAZIONI:

  • Docente: Charles Ridley
  • Orario:  da Giovedì 6 a Domenica 9 Giugno dalle 10:00 alle 18:00
  • Numero massimo partecipanti: 44 persone
  • Ore certificate: 32
  • Luogo: Hotel Villa Cesi – Via delle Terre Bianche, 1 – Impruneta

Per questo evento abbiamo scelto un luogo speciale.

Immerso nel silenzio della campagna toscana, tra pini, oliveti e vigneti, a pochi chilometri dal centro di Firenze, ai confini del territorio del Chianti.
E’ facilmente raggiungibile, dispone di ampie e confortevoli stanze, di un ristorante tipico toscano e, soprattutto di un’ampia e luminosa sala per corsi e conferenze.

Clicca sui seguenti link per scoprire la Posizione dell’Hotel e “Dove dormire

ISCRIVITI AL CORSO “LA FERITA DEL GRAAL”

Se non sei ancora socio Na.Me., prima di iscriverti al corso compila il modulo di ammissione qui sotto e riceverai tutte le informazioni per procedere con la registrazione da parte della segreteria.

Sei già socio Na.Me. oppure vuoi iscriverti come non socio compila il modulo corrispondente.