12 – 13 – 14 Aprile 2019

Hotel Villa Cesi
Via delle Terre Bianche, 1 – Impruneta – Firenze

insegnante mostra come toccare i piediChe cos’è la Riflessologia Plantare

La Riflessologia Plantare è una disciplina della Salute, che si fonda sul principio dell’ologramma. Gli ologrammi, a differenza delle normali fotografie, rappresentano l’oggetto in modo tridimensionale. Inoltre, ogni parte dell’ologramma contiene l’intera informazione: se si taglia un ologramma in pezzi più piccoli, ogni pezzetto continuerà a mostrare l’oggetto per intero. Sulla base di questo principio diciamo che il corpo umano si riflette per intero nei due piedi e che massaggiando o premendo certi punti situati nella pianta del piede (ma anche sul dorso e sulle dita) si ottiene un effetto sulla parte riflessa del corpo, in particolare sugli organi, sui visceri, sulle ghiandole corrispondenti.

La Riflessologia è una tecnica dolce, ma anche estremamente efficace perché utilizza il potenziale autocurativo del corpo stesso, stimolando la sua capacità di rigenerarsi, autoregolarsi e guarire spontaneamente, nota fin dall’antichità: Ippocrate chiamava questa capacità Vis Medicatrix Naturae, che vuol dire “la Forza di Guarigione della Natura”.

Tra i benefici del trattamento riflessologico possiamo enumerare la riduzione dello stress, il drenaggio delle tossine accumulate nell’organismo, il miglioramento della circolazione sanguigna e linfatica e di molte altre funzioni fisiologiche come la digestione, il ciclo mestruale, il sonno ecc.

La Riflessologia non è invasiva, non ha effetti collaterali, non interferisce con altri trattamenti, anche allopatici.

Programma del Corso Base

studente na.me. pratica un trattamento di riflessologia

Il prossimo Corso Base in 4 weekend inizia il 2 e 3 marzo 2019.

L’obbiettivo del corso è fornire le conoscenze di base teoriche e pratiche per iniziare a praticare la Riflessologia Plantare.

Dopo il primo anno del Corso Base, si potrà decidere se continuare la formazione per altri due anni oppure fermarsi a questo livello.

Alla fine dei 4 weekend del corso, infatti, l’operatore sarà in grado di eseguire un trattamento riflessologico di base, generico, ma non per questo meno efficace.

Per memorizzare le mappe e acquisire la necessaria manualità è indispensabile la pratica individuale, da consolidare sia con gli scambi tra compagni di corso che con esercitazioni con “clienti modello” (parenti, amici, conoscenti).

Una volta al mese sarà possibile usufruire di 3 ore di tirocinio per eseguire una pratica guidata, sotto la supervisione dell’insegnante, presso il Centro Na.Me. a Firenze, in viale De Amicis 31.

Può essere imparata da chiunque, da Operatori delle Discipline Bio-Naturali, da Fisioterapisti o Infermieri, come pure da non professionisti, volontari o familiari che desiderano prendersi cura delle persone affidate a loro. Inoltre può essere praticata ovunque, senza nessuna particolare attrezzatura, ad eccezione delle mani dell’operatore.

Infine, la Riflessologia Plantare fa bene a tutti: con pochissime controindicazioni al trattamento, e con alcune accortezze da conoscere per adattare il massaggio a soggetti più delicati come bambini, anziani, donne in gravidanza.

Calendario
Primo Weekend 2 e 3 marzo 2019

Introduzione alla Riflessologia.
Le origini remote della Riflessologia e la storia recente.
Dalla Riflessologia Zonale di Fitzgerald alle attuali mappe riflessologiche.
I principi fondamentali della disciplina.

Anatomia del piede: ossa e articolazioni.
Come individuare correttamente sul piede i punti di repere dei punti riflessi.

Tecniche di manipolazione delle articolazioni.

Sessione di pratica: Sciogliere le articolazioni del piede

L’incontro con la Medicina Tradizionale Cinese.
Cenni di Medicina Tradizionale Cinese
La Teoria dei 5 Movimenti.

Le cinque tecniche di massaggio più utilizzate in Riflessologia.

Sessione di pratica: Camminare con il pollice lungo le zone di Fitzgerald

Secondo Weekend 6 e 7 aprile 2019

Costruire e colorare le mappe secondo la Teoria dei 5 Movimenti:

– il Movimento Acqua (reni, ureteri, vescica, orecchie, ossa).
– Il Movimento Legno (fegato, cistifellea, occhi, muscoli, circolazione venosa).
– Il Movimento Fuoco (cuore, intestino tenue, vasi sanguigni).

Come si trovano e come si massaggiano i punti riflessi dei Movimenti Acqua, Legno e Fuoco.

Sessioni di pratica

Terzo Weekend 18 e 19 maggio 2019 

– Il Movimento Terra (apparato digerente, sistema neuroendocrino, sistema linfatico-immunitario).
– Il Movimento Metallo (vie respiratorie, polmoni, intestino crasso).

Come si trovano e come si massaggiano i punti riflessi dei Movimenti Terra e Metallo.

Sessioni di pratica

Quarto Weekend data da definire

Ricomposizione delle mappe e ripasso di tutti i punti riflessi.

Come si costruisce un trattamento-base di Riflessologia Plantare.

Consigli pratici:
durata e frequenza dei trattamenti, gestione della sensibilità o del dolore di alcuni punti riflessi, possibili effetti di cui tener conto, accorgimenti da usare con bambini e anziani ecc.

Sessioni di pratica

Per informazioni:

Maria Cristina Chiarelli 347 6560510

oppure

compila il form di richiesta informazioni



captcha